TETRA ACCIAI (GRUPPO CBM): LAVORATORI TUTTI LICENZIATI IN TRONCO DA UN GIORNO ALL’ALTRO

04 Nov 2020 fiom, licenziamenti, tetra acciai,

Gravissima decisione assunta stamani dalla ditta Tetra-Acciai, acciaieria sita a Modena in via delle Suore e di proprietà del gruppo CBM, che ha comunicato all’improvviso ai dipendenti il licenziamento in tronco (in FOTO i lavoratori in presidio stamattina davanti all’azienda). La ragione è la liquidazione dell’azienda dato che il terreno a quanto ci risulta verrebbe acquisito dal gruppo CPC per la creazione del polo Toyota. Sull’altare di una compravendita tra due gruppi aziendali che macinano profitti stanno dunque 10 lavoratori e le loro famiglie che vengono messi in mezzo alla strada.
Come Fiom-Cgil riteniamo di una gravità inaudita questa scelta avvenuta tra l’altro senza nemmeno la decenza di dare uno straccio di comunicazione preventiva né ai lavoratori né al sindacato.
E’ questo lo scenario che ci si prospetta nelle relazioni sindacali con le aziende nel prossimo periodo? Dunque oltre all’emergenza sanitaria si vuole contribuire ad alimentare un’emergenza sociale che già ha raggiunto pericolosi livelli di guardia?
Lo chiediamo al mondo delle imprese, a Confindustria di cui Tetra e CBM sono associate, lo chiediamo alle istituzioni che oltre tutto sono attori attivi del piano per la creazione del polo Toyota a Modena e che crediamo di fronte a questa situazione non possono restare in disparte. Per parte nostra affermiamo che licenziare in tronco lavoratori non può che trovare una risposta altrettanto ferma e netta da parte della Fiom che assieme ai lavoratori metterà in campo tutte le azioni di lotta necessarie per vedere garantito un ricollocamento immediato ed un futuro per tutti.

Paolo Brini, Fiom Cgil Modena

 

Modena, 4/11/2020

 

Tetra Acciai presidio, 4.11 OK

 

image_print

Articoli correlati

24 Giu 2024 bellco

CRISI MOZARC, AUT AUT DELLA REGIONE A MEDTRONIC E DAVITA:“STOP ALLA FINANZA, SÌ AL RILANCIO. CAMBIATE REGISTRO O SARA’ MOBILITAZIONE SENZA PRECEDENTI”

“Mancano 48 ore alla riunione del tavolo a Bologna e l’assessore regionale alle Attività produttive Vincenzo Colla ha lanciato nel […]

24 Giu 2024 colpa soggettiva datore lavoro

SULL’OBBLIGO DI VIGILANZA DEL DATORE DI LAVORO

Diversi i principi richiamati dalla Corte di Cassazione in questa sentenza e rivenienti da una consolidata giurisprudenza di legittimità in […]

24 Giu 2024 differenze di genere

COME AFFRONTARE UNA VALUTAZIONE DEI RISCHI IN OTTICA DI GENERE?

Se, come segnalato in molti nostri articoli, è lo stesso D.Lgs. 81/2008 a sottolineare la necessità di garantire l’uniformità delle […]